Carrello

Filetto di Salmone Selvaggio Sockeye Alaska affumicato, senza pretagli, congelato sottovuoto, Porzioni da 800 gr

Oncorhynchus nerka, pescato in Alaska, Nord Pacifico Settentrionale, codice FAO 61-67 Alpha -3 SOC

Provenienza Alaska, Nord Pacifico

Specifiche 

5 unità da 800 gr per 4 Kg
-Basso contenuto di grassi e ricco di Omega 3

-Senza additivi, conservanti, coloranti o esaltatori di sapidità.

-Filettato a mano. Il filetto viene completamente rifilato lasciando solo la carne migliore.
-Salatura a secco contro salatura a iniezione.
-Tecnica di affumicatura tradizionale a bassa temperatura.

Filetto di Salmone Alaska affumicato

Lavorazione

Allevato in Alaska e lavorato a Barcellona

Formato

Filetti da 800gr

Confezione

 5 filetti da 800gr per un totale di 4 Kg.

Certificazione

 Marine Stewardship Council

Gusto e aspetto

Basso contenuto di grassi e ricco di Omega 3
Carne consistente
Gusto delicato

Ideale per

Grigliato
Arrostito

Descrizione del prodotto

Il Salmone rosso, Oncorhynchus nerka, nasce nelle acque limpide e cristalline dei fiumi d'acqua dolce e salata.

Il Salmone, appartenente ai Red King, è noto per poter raggiungere i 18 Kg ed il metro di lunghezza.

Il suo colore rosso intenso, la carne soda, compatta e magra, è tipica dei Salmoni che hanno vissuto nei fiumi incontaminati del Canada e dell'Alaska.

Con una consistenza morbida e burrosa, il Salmone Selvaggio è povero di grassi saturi, ma al contrario è ricco di acidi polinsaturi e Omega -3.

La pesca con lenza e amo provoca al pesce uno stress contenuto e nessuna lesione. Entro 90 minuti dalla pesca viene congelato a -40°C a bordo delle imbarcazioni a -40 °C.

Povero di grassi e ricco di Omega 3, il Salmone Sockeye viene sfilettato a mano per poi essere salato a secco ed affumicato a bassa temperatura

Istruzioni per l’uso 

Decongelare in frigorifero a temperatura 0°-4° gradi almeno 6-8 ore prima dell' utilizzo

ALASKA
Il salmone selvaggio vive nelle acque fredde e incontaminate del Golfo dell'Alaska. I pescatori della Triad Fisheries pescano ogni salmone con lenze ed amo, lontano dalla costa, nei periodi in cui i pesci si trovano nel massimo del loro sviluppo. La pesca a traina fa sì che i salmoni subiscano uno stress minimo.

 

La denominazione Salmone selvaggio dell’Alaska raggruppa cinque specie che nascono nei fiumi cristallini dell’Alaska per poi trascorrere la vita adulta nell’Oceano Pacifico del Nord.

 

Questo tipo di pesce viene definito anadromo, ovvero nasce e vive la prima parte della loro vita in acqua dolce prima di trasferirsi in acqua salata per crescere e maturare. Al termine della vita, tornano al fiume dove sono nati per deporre le uova e poi morire.

A differenza dell’Oceano Atlantico, dove esiste una sola specie di salmone (il salmo salar), nel Pacifico del Nord son presenti sei specie e cinque di esse sono oggetto di pesca commerciale in Alaska.

 

I nomi scientifici delle cinque specie di Salmone dell’Alaska furono stabiliti durante l’esplorazione della Siberia e si riferiscono ai nomi comuni che ricevono nella lingua autoctona.

Carrello


Si è verificato un errore

Il tuo carrello è momentaneamente vuoto